ABDALA JOSE MARTI PDF

He hoped to flourish in this area but did not find commercial success. He started writing poems about this vision, while, at the same time, trying to do something to achieve this dream. That same year he published "Abdala", a patriotic drama in verse form in the one-volume La Patria Libre newspaper, which he published himself. He came to resent Spanish rule of his homeland at an early age; likewise, he developed a hatred of slavery, which was still practiced in Cuba. His mother tried to free her son who at 16 was still a minor by writing letters to the government, and his father went to a lawyer friend for legal support, but these efforts failed. As a result, he was transferred to another part of Cuba known as Isla de Pinos instead of further imprisonment.

Author:Faelkree Tygoshura
Country:Solomon Islands
Language:English (Spanish)
Genre:Politics
Published (Last):16 July 2014
Pages:379
PDF File Size:8.76 Mb
ePub File Size:15.54 Mb
ISBN:749-4-37865-157-7
Downloads:51739
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Garr



En junio como en enero Cultivo la rosa blanca En junio como en enero Para el amigo sincero Que me da su mano franca Di conseguenza, le sue dottrine furono e dovettero essere in disaccordo con il dogma totalitario che esisteva in Cuba fino la sua sfortunata morte. Le suo opere condannano tutti i regimi dispotici e la privazione dei diritti umani.

Questo Apostolo fu una fiamma che si consumava nel suo proprio fervore e che non poteva avere un altro fine che di morire lottando. La sua opera letteraria sbalordisce per la lunghezza tenendo conto la breve vita del poeta. Negli Stati Uniti rimane ininterrottamente per undici anni, salvo sei mesi di permanenza in Venezuela. Qui, ad esempio, agli afroamericani, ai nativi americani e ai lavoratori delle industrie della costa orientale, le cui sofferenze ritrae e denuncia, sono riservate condizioni di vita disumane.

Si reca in Giamaica, nella Repubblica Dominicana e in Florida tra la numerosa emigrazione cubana, dove raccoglie fondi e armi. Zucchero e alimenti di lusso e di consumo oscillante, vengono colpiti da ribasso sui mercati esteri. Il governatore spagnolo Lersundi gli manda contro le truppe. Comincia la guerra, una guerra rivoluzionaria nella quale due rivoluzioni si connettono e si spalleggiano, i piantatori in rivolta contro la metropoli, gli schiavi in rivolta contro le proprie catene.

A ovest una frontiera di appena chilometri la separa dalla provincia vicina, la ridente Camaguey, saggia e panciuta. Ogni guerra rivoluzionaria crea metodi propri. Se ne presentano subito trentamila. Le impiccagioni, le esecuzioni sommarie, i massacri di prigionieri si moltiplicano. Il 27 novembre otto studenti di medicina, accusati senza alcuna prova di aver profanato la tomba di don Gonzalo Castanon sono condannati a morte.

Proteste unanimi. Il capitano spagnolo Federico Capdevila preferisce spezzare la spada piuttosto che esser complice di questo crimine indegno.

Ma il governatore Lersundi rimane inflessibile, e mentre gli otto giovani sono condotti al supplizio, gli spagnoli lungo la strada esultano: " Carne fresca! Sangre joven! Valmaseda guadagna terreno, ma appena si allontana lo perde. Lo perquisiscono e gli trovano addosso una lettera nella quale egli critica un compagno di scuola per essersi arruolato dalla parte degli spagnoli. Il Presidio politico, il carcere nel quale gli spagnoli gettavano patrioti cubani; avrebbe potuto essere un modello per i campi nazisti della morte lenta.

Ma sotto la sua grande fronte gli occhi neri, penetranti, lucenti e riflessivi sono fermi. Si interessa di economia politica; la storia lo attrae. La cultura raggiunta, conquistata, non lo rende presuntuoso: si istruisce per liberarsi e per liberare Cuba. Il 20 dicembre sposa la cubana Carmen Zayas Bazan, " fiore della borghesia cubana ", bella, bigotta, interessata. Il fiore ha le sue spine.

La " donna frivola "; che noia, " che fatica amare! Vaso vuoto, semplice piatto di carni profumate, mero plato de carnes fragantes. Per amministrare Cuba libre gli insorti hanno nominato una assemblea, ma questa non sa ne dominare i generali ne impedire i dissensi fra loro. La direzione della guerra si disperde tra molti caudillos locali, geloso ciascuno della propria regione come di un feudo. La borghesia si preoccupa per i progressi degli elementi popolari tra i mambi; tra i soldati ci sono troppi guaiiros contadini e troppi operai degli zuccherifici; al comando troppi generali provengono dalla truppa : Maximo G6mez, Calixto Garcia, Vicente Garcfa.

Che cosa ottiene Cuba dopo dieci anni di lotta? I capi militari denunciano immediatamente il patto come un tradimento e se ne vanno in esilio. Passa un anno. Si prende pretesto da una rivolta senza conseguenze per arrestarlo. Viene deportato. Due veterani della guerra dei dieci anni, il generale Maximo G6mez e il generale Antonio Maceo, gli fanno visita a New York. Due giorni dopo egli scrive a Gomez: Un pueblo non se funda, General, como se manda un campamento. Ma sulla fine del secolo il leone britannico comincia a ritirarsi, ringhiando fra i denti, dai terreni di caccia degli Stati Uniti.

Compra miniere, centrali zuccheriere, grandi territori; monopolizza il commercio estero cubano. Un popolo che voglia perire non ha che da vendere a un solo popolo. Smette di collaborare ai giornali sudamericani.

Mero plato de carnes fragantes. Appoggiandosi agli operai cubani del tabacco, che vivono molto numerosi in Florida, fonda il Partito rivoluzionario cubano. Impone ai suoi compatrioti indocili una disciplina, chiede e ottiene da loro una sottoscrizione settimanale per comprare armi. Riesce poi a far riconoscere il partito dai generali della guerra dei dieci anni e impedisce ai movimenti clandestini a Cuba di sollevarsi troppo presto e in modo disordinato.

Sotto la sua fronte enorme, gli occhi dallo sguardo insieme lontano e vicino, sognante e lucido, inflessibile e dolce, sono infossati. Le guance sono scavate e accentuano la sagoma sorprendente del suo viso, un triangolo rovesciato che ha per base la fronte e il mento per vertice. Il gigante ansima: porta sulle spalle Cuba e insieme a Cuba nuestra America. Mi bonda es la de David. Questi lo beve, ma si salva.

Un incidente senza importanza. Appena rimesso chiede di parlargli da solo. Tre battelli pieni di armi e munizioni li attendono in un porto della Florida per trasportarli a Cuba. La Spagna, informata, trae un respiro di sollievo: gli interessi possono contrastare, ma quando si tratta dei sottoposti ci si rende qualche piccolo servizio, da padrone a padrone Si precipita in avanti, rimane isolato e un colpo lo getta ai piedi del suo cavallo.

Il 23 il governo spagnolo ordina di esumare il corpo e imbalsamarlo. I secoli si consumeranno contro il granito della sua opera. A Cuba, davanti a ogni scuola un busto candido mostra ancora il suo viso pensoso, inclinato in avanti sotto il peso della fronte.

Se la sirve, pero no se la toma para servirse de ella. Si serve, non ce se ne impossessa per servirsene.

FIDIC SILVER BOOK EPC TURNKEY CONTRACT PDF

Visor de obras.

.

IMM5710 FORM PDF

José Martí

.

Related Articles